×

DIGITA NELLA TUA RICERCA E PREMI ENTER

Caricamento in corso...
News

IKEA si unisce al “Green Friday” e riacquista i tuoi mobili per il doppio del loro valore

L'azienda svedese lancia questa iniziativa a sostegno dell'ambiente.

Milano Segreta Milano Segreta

ikea

Puoi dare una seconda vita ai tuoi mobili usati IKEA

In occasione del Black Friday e come iniziativa per promuovere il consumo responsabile, i negozi IKEA in 27 Paesi differenti hanno aderito al “Green Friday”, nato qualche anno fa.

Il colosso svedese IKEA ha voluto prendere parte a questo evento sostenibile, che si terrà dal 27 novembre al 6 dicembre negli store sul territorio nazionale. A questo proposito, IKEA riacquisterà mobili dai clienti che non ne hanno più bisogno. “A seconda delle condizioni dei mobili, il valore stimato potrebbe arrivare fino al 50% del suo prezzo originale”, scrive in una nota l’azienda. Un co-worker IKEA valuterà personalmente i mobili e rimborserà l’ammontare pattuito sotto forma di Carta Reso IKEA.

Inoltre, “nel periodo del Black Friday, per i soci IKEA Family che rivenderanno i propri mobili di seconda mano, il valore della Carta Reso IKEA sarà maggiorato di un ulteriore 50% rispetto alla valutazione ricevuta”, comunica l’azienda.

Clicca qui per chiedere una valutazione dei tuoi mobili.

Seconda mano

Un’altra delle proposte dell’azienda è quella di fornire mobili di seconda mano in uno spazio che hanno soprannominato “Circular Hub” (il vecchio loft delle opportunità). I clienti potranno acquistare lì i prodotti allo stesso prezzo stimato che hanno offerto ai loro proprietari originali per promuovere l’economia circolare e rendere i mobili Ikea un’opzione più conveniente.

La visione di IKEA è sempre stata creare una vita quotidiana migliore per la maggioranza delle persone, che nel momento attuale significa permettere a tutti di vivere una vita sostenibile, in modo semplice e accessibile. Essere circolari è un’ottima opportunità di business e, al tempo stesso, una responsabilità. La crisi climatica ci impone di ripensare radicalmente le nostre abitudini di consumo – afferma Pia Heidenmark Cook, Chief Sustainability Officer del Gruppo Ingka – . Un’economia circolare si può raggiungere solo attraverso gli investimenti e la collaborazione con i clienti, le altre imprese, le comunità locali e i governi, in modo da azzerare i rifiuti e innescare un ciclo di riparazione, riutilizzo, riadattamento e riciclaggio.”

Foto di copertina: Tooykrub / Shutterstock.com