×

DIGITA NELLA TUA RICERCA E PREMI ENTER

Caricamento in corso...

La leggenda di uno dei borghi più belli d’Italia (a due ore da Milano)

Milano Segreta Milano Segreta

monte isola

Il Monte Isola in mezzo al lago d’Iseo

In provincia di Brescia, troviamo uno dei posti più belli d’Italia secondo la guida 2020.  Il Monte Isola, oltre ad offrire la pace dei sensi, regala una vista mozzafiato sul lago. Parliamo di un monte su un’isola che divide in due il lago d’Iseo: da una parte la sponda bresciana, dall’altra la bergamasca.

Poco più di 1.600 persone vivono sul Montisola, la “Capri del Nord”. Dal Porto in pochi minuti si giunge al centro, dove si trova l’antica torre Martinengo. Siviano, il capoluogo, è caratterizzato da case con archi, loggette, stipiti di pietra e fiorellini. Tra le zone dell’isola più interessanti troviamo Olzano, nella parte alta, luogo in cui si incontravano le “streghe” per il rito del sabba.

A metà seicento anche l’allora vescovo di Brescia, Marco Morosini, si recava sul Monte per le sue vacanze estive. La sua meta era la frazione Novale, tipica zona di montagna.

Sensole poi, definita la piccola Sanremo, è forse la località più artistica dell’isola, dove si può fare anche una passeggiata romantica e godersi il panorama. Da non perdere il Santuario della Madonna della Ceriola: un luogo di religioso silenzio nel punto più alto dell’isola.

La curiosa leggenda

lago iseo

La leggenda del forte temporale (Sarneghera) che si scatena ogni estate sul monte è legata a una triste storia d’amore. Una giovane isolana doveva sposarsi con un nobile della Franciacorta ma non voleva. La bellissima ragazza ogni giorno si recava a Sensole e piangeva per ore, trovando conforto solo nella sua immagine riflessa nelle acque del lago. Un giorno, però, la giovane si sporse troppo e cadde nel lago. Fortunatamente un pescatore la salvò. I due da quel momento iniziarono a conoscersi e si innamorano.

Il padre della bella si oppose a questa relazione; rinchiuse la figlia nella torre del castello e l’amante in una grotta profonda. Il giorno delle nozze il povero pescatore venne ucciso e la donna disperata si unì alle grida dell’amato e si gettò nel lago.

Secondo la leggenda, il temporale si scatena quando i due amanti tornano a cercarsi nel fondo del lago. La grandine rappresenterebbe le lacrime dei due giovani che si scagliano sul Monte e sulla Franciacorta.

Foto: Shutterstock

Cosa Fare