×

DIGITA NELLA TUA RICERCA E PREMI ENTER

Caricamento in corso...
Cultura News

Pinacoteca di Brera: la riapertura il 9 giugno

Riapre dal 9 giugno

Chiara Carlini Chiara Carlini

pinacoteca brera

La riapertura della Galleria d’arte

Il 9 giugno 2020, Brera aprirà di nuovo al pubblico dopo tre mesi – esattamente 70 anni dopo il giorno in cui Fernanda Wittgens aprì Brera in nome del suo mentore Ettore Modigliani. La Wittgens fu la prima direttrice della Pinacoteca e la riapertura è dedicata a lei, come viene riferito dalla direzione.

Entrata gratis fino all’autunno

Una bella notizia per tutti coloro che devono ancora ammirare “Il bacio” di Francesco Hayez. La bellissima galleria nazionale d’arte antica e moderna a Milano si estende su una superficie di oltre 24000 metri quadri.  E ospita prestigiose raccolte d’arte italiane, come: il “Cristo morto” di Mantegna,“Lo Sposalizio della Vergine” di Raffaello e la “Pala Montefeltro” di Piero della Francesca. La Pinacoteca offrirà al suo pubblico l’accesso gratuito fino all’autunno, previa prenotazione online obbligatoria per evitare aggregazioni.

Il direttore James Bradburne ha spiegato: “La gratuità è un nostro modo per dire grazie alla città, di esserle riconoscenti. Se Brera è nel cuore di Milano, i milanesi sono nel cuore di Brera. Ed è a loro che rivolgiamo il nostro grazie: per non aver mai abbandonato idealmente le nostre sale, per averci fatto sentire il loro sostegno attraverso il sito web e le pagine social, per aver contribuito a fornirci preziose indicazioni sulle loro esigenze e percezioni in vista della riapertura, partecipando numerosissimi a un sondaggio disponibile sul nostro sito. In definitiva, per aver condiviso quella “resistenza culturale” che abbiamo intrapreso all’indomani del lockdown: non una risposta alla contingenza, ma una condizione dello spirito, che ci accompagnerà anche a museo aperto“.

Brera Box per una visita personalizzata

La prenotazione della visita deve essere eseguita online sul sito brerabooking.org. Una volta compilati i campi, verrà inviata al visitatore, via email, una Brera Box per preparare e supportare la visita personalizzata. Così la visita diventa esclusiva, modellata sul profilo del visitatore, sulla sua età e sull’eventuale presenza di bambini.