×

DIGITA NELLA TUA RICERCA E PREMI ENTER

Caricamento in corso...
News

Mezza Italia a rischio zona arancione da lunedì. E la Lombardia?

Milano Segreta Milano Segreta

lombardia

 

Da oggi e fino a domani tutta Italia torna in zona gialla (rafforzata), questo significa ristoranti e bar aperti fino alle 18, riapertura delle scuole elementari e medie, negozi e centri commerciali aperti e niente obbligo di autocertificazione per spostarsi all’interno della propria regione. Nel weekend (9 e 10 gennaio) invece tutte le regioni torneranno in zona arancione. Rimane sempre il coprifuoco tra le 22 e le 5. Queste sono le regole del nuovo decreto Covid in vigore fino al 15 gennaio (il nuovo Dpcm in arrivo entro il 15 gennaio).

Dall’11 gennaio al 15 riscatterà la divisione dell’Italia a fasce: gialla rafforzata, arancione e rossa. E con l’inasprimento dei parametri legati alla definizione delle zone, mezzo Paese potrebbe ritrovarsi in fascia arancione. Infatti, con l’indice di contagio Rt sotto l’1 le regioni restano in fascia gialla, con l’Rt pari a 1 fascia arancione e con l’Rt pari a 1,25 è prevista la fascia rossa.

E la Lombardia?

La Lombardia potrebbe ritrovarsi in fascia arancione insieme a tante altre regioni. La settimana scorsa l’indice Rt era pari a 1. Secondo il Corriere della Sera, “appare invece migliorata la situazione di Toscana, Friuli-Venezia Giulia e Campania, quasi certamente in fascia gialla così come il Molise”.

Si attendono i dati del monitoraggio settimanale dell’Iss (Istituto Superiore di Sanità) che consentiranno di fare il punto sulla situazione Covid in Italia.

Foto: William Olivieri/Unsplash