×

DIGITA NELLA TUA RICERCA E PREMI ENTER

Caricamento in corso...
News

Fase 2: pub a Milano richiude perché i clienti non rispettano le regole

L'irish pub si chiude da solo

Chiara Carlini Chiara Carlini

pub milano

Non possono rischiare multe salate

La riapertura di bar e ristoranti è iniziata da pochi giorni e l’ordinanza regionale prevede il rispetto di regole da parte dei proprietari e della clientela. “Se rispetti il Pogue, rispetta le regole”, si legge sullo striscione davanti al locale. Il Pogue, in zona Porta Romana, si è chiuso da solo, senza aspettare l’intervento del prefetto, come aveva anticipato Sala ieri per i locali che non rispettano le regole.

Il post dei proprietari

I proprietari spiegano che “Alla felicità del primo giorno di riapertura hanno fatto seguito il fastidio di dover ripetere troppe volte a troppe persone di rispettare le regole, lo stupore per risposte al limite dell’assurdo (la mascherina non me la metto perché il covid non esiste, fammi vedere dove c’è scritto che devo mettermi la mascherina etc), il timore di multe o addirittura di chiudere ogni qualvolta si intravede la luce di una sirena in lontananza”.

Online apprezzano la decisione presa dal Pub, oltre 2 mila like al post di Facebook e commenti positivi e di solidarietà: “Bravissimi. Post semplicemente perfetto”, “Chi ha avuto parenti stretti che si sono fatti l’intensiva, di cui uno che ci ha anche lasciato le penne, sa bene che il COVID-19 esiste, eccome se esiste”, “Deve essere davvero dura se arrivano a scrivere questo post”.

“Avete dimostrato di volerci bene tutte le notti trascorse ammassati dentro e fuori dai locali, ora fatelo stando solo un po’ più distanti”, concludono nel post.

Lo staff comunica che il locale chiuso è quello affacciato su corso Lodi, essendo il più soggetto ai problemi citati nel post, mentre il ristorante ed il Pub di via Salmini resteranno aperti.

Foto principale: Instagram @poguemahonesmilano